Statuto e mission

I principi su cui si fonda la cooperativa si riconducono alla mutualità, alla solidarietà e al Vangelo.

Più precisamente, l’articolo 4 dello Statuto dichiara che “la Cooperativa si ispira ai principi di giustizia e carità affermati nel Vangelo”.

Ora, se attraverso la giustizia “si dà a ciascuno ciò che gli è dovuto” secondo regole condivise, la carità esprime una diversa prospettiva: dal greco xapio, carità indica gratuità. E chi dà gratuitamente, va al di là.

Dal momento che si è scelto di riferirsi anche al principio della carità evangelica, si è scelto di provare ad andare oltre e, in questo senso, ad anticipare le attuali tendenze, anche del mondo imprenditoriale, sebbene per finalità diverse.

Per noi “andare oltre” significa superare le apparenze, per dirigersi innanzitutto al cuore delle persone: vogliamo accompagnare il percorso di integrazione sociale di cittadini provati da condizioni di precarietà.

Il lavoro è lo strumento principe e il fine della realizzazione piena di quelle persone che, attraverso la Cooperativa, hanno compiuto – o stanno compiendo – un vero e proprio cammino verso l’autonomia.

Il lavoro, organizzato in gruppi, è una scelta di campo che pone al centro le persone.

Le squadre svolgono così la propria attività in una logica di complementarietà e di integrazione delle competenze che intende valorizzare le diverse abilità, nella convinzione che ciascuno possa contribuire – per la propria parte – a raggiungere l’obiettivo del gruppo, sia esso produttivo o di relazione.

In questo contesto, il valore della condivisione si distingue, tra gli altri, quale elemento cardine e motore dell’agire.

Scarica lo statuto